Homo Consumens

Homo Consumens

Homo Consumens

«La vita del consumatore è una vita di continuo apprendimento; e, parimenti, di rapido oblio. [Ciò che contraddistingue di più] la vita del consumatore è l’essere in continuo movimento. Se Max Weber ha visto giusto, laddove sosteneva che il principio etico della vita produttiva era la dilazione della gratificazione¹ […] allora il principio etico che sta alla base della vita consumatore […] dovrebbe essere il seguente: è illegittimo sentirsi soddisfatti. Per una società che vede nella customer satisfaction la motivazione di fondo e l’obiettivo a cui tendere, l’idea stessa di un consumatore “soddisfatto” non ha nulla né di una motivazione, né di uno scopo: si tratta, semmai, della più terribile delle minacce. […] I bisogni non devono mai avere fine [ma] non è la creazione di nuovi bisogni […] ciò che costituisce la maggiore preoccupazione […] della società dei consumatori. È piuttosto la sistematica tendenza a minimizzare, con toni di disprezzo, i bisogni di ieri, a rappresentarli come imbruttiti, inutili, “sorpassati”, e più ancora a screditare l’idea stessa che la vita del consumatore debba essere guidata dalla soddisfazione dei bisogni: è tutto questo che mantiene in vita il consumismo e l’economia dei consumi».

Zygmunt Bauman, Homo consumens, Erickson, Gardolo (TN), 2007 (pag. 23-25)

Annunci

Informazioni su Francesco Giusto

Fotografo amatoriale compulsivo. Socialmente pericoloso con una reflex tra le mani. classe '83

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...