Comunicato Stampa in relazione al “Raddoppio Eni”

Sul giornale Tarantoggi di sabato 19 e Domenica 20 Settembre è stato pubblicato il nostro comunicato in risposta alla Via concessa dal Ministro dell’Ambiente Stefania Presigiacomo per il raddoppio della centrale Eni nella nostra città e alle conseguenti dichiarazioni del presidente della provincia Gianni Florido. Di seguito il testo del comunicato e l’immagine dello stesso. Buona Lettura 🙂

Amici di Beppe Grillo: Diciamo No!

Il movimento ionico se la prende soprattutto con il presidente della Provincia

Incredulo. Così si è dimostrato il presidente della Provincia di Taranto Gianni Florido di fronte alle perplessità, espresse dalla Regione Puglia nei confronti della VIA (valutazione di impatto ambientale) concessa dal Ministro per l’Ambiente Prestigiacomo per la sostituzione della vecchia centrale ad olio combustibile con una nuova a turbogas che inquinerebbe meno. “C’è forse solo un piccolo dettaglio che è sfuggito al presidente Florido – affermano gliAmici di Beppe Grillo di Taranto -: la centrale cambierà sì modo di produrre energia, ma raddoppierà le sue dimensioni con conseguente aumento esponenziale delle emissioni inquinanti. Si passerebbe infatti dalle attuali 87 tonnellate di CO (monossido di carbonio) a 456 tonnellate all’anno, mentre la produzione di CO2 arriverebbe addirittura a più di 100.000 tonnellate all’anno. Perchè quindi incrementare le dimensioni della centrale? L’attuale centrale produce l’83% dell’energia elettrica pugliese, di cui Taranto utilizza solo una minima parte. Ammodernarla soltanto non sarebbe possibile?” Il presidente Florido ha anche affermato che “la nuova centrale aumenterebbe la produzione di CO2, ma quest’ultima non sarebbe dannosa per la salute dei cittadini ma, al massimo, produrrebbe l’aumento delle dimensioni del buco dell’ozono, ma questo non è un problema solo tarantino”.
In questo caso “il capo della Provincia dimostra di non conoscere a sufficienza la materia poiché la CO2 non ha effetti sul buco dell’ozono, ma contribuisce ad aumentare l’effetto serra e il conseguente surriscaldamento globale. Senza contare che il rispetto dei limiti di CO2, così come imposti dal protocollo di Kyoto, sottoscritto dall’Italia, è interesse anche dei tarantini. Forse bisognerebbe ricordare alla nostra amministrazione che Taranto, malgrado sia la città più inquinata d’Europa, è una città civilizzata, che ha degli obblighi morali verso le generazioni future che si troveranno a vivere in un ambiente già fortemente penalizzato”. Oltretutto, stando ai dati dell’Adiconsum, il pagamento della penale per il mancato raggiungimento degli obiettivi imposti dal protocollo di Kyoto, porterà ad una spesa di 40 euro l’anno per ogni famiglia, cioè 916 milioni di euro a carico dell’intera Nazione!
Non ha di che preoccuparsi però il presidente della Provincia di Taranto “per l’opposizione della Regione Puglia, infatti l’assessore all’ambiente Introna ha affermato che vi è la possibilità di aprire un tavolo per le trattative perchè ‘l’Eni è una realtà importante e strategica per la Puglia e non possiamo non tenerne conto. Ecco perchè è necessario affrontare questa questione con il massimo della serenità possibile, tenendo conto che se da un lato pesano le motivazioni sacrosante del rispetto dell’ambiente e della vita, dall’altro dobbiamo confrontarci con le legittime aspirazioni di sviluppo del territorio’. All’assessore all’ambiente della Regione Introna “ricordiamo che per quanto sia giusto tenere conto delle aspirazioni di sviluppo del territorio, oltre al concetto economico di profitto esistono anche quelli di economia etica e di economia sociale. Pertanto il rispetto della vita e della salute sono al primo posto, sicuramente prima del profitto!
Senza se e senza ma!”

Advertisements

Informazioni su letaizia

Sono una persona concreta e decisa. Mi piace la scienze. Ho iniziato per piacere personale a creare oggetti fatti a mano e ora è una delle mie passioni e chissà che non posso diventare qualcosa di più. Sono creativa e desiderosa di fare, molto sensibile e generosa(a volte troppo) Faccio tutto con entusiasmo. Adoro viaggiare e il mare. Mi piace la musica, un po' tutta.

One thought on “Comunicato Stampa in relazione al “Raddoppio Eni”

  1. Pingback: ENI: “come vi appioppo la centrale Turbogas!” « BLU Taranto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...