Basta con la mattanza! Le pecore non hanno colpa, vanno tutelate, vanno salvate!

Taranto, adottate le pecore alla diossina!
Gli allevatori dopo la prima strage: lasciatele vivere

«No alla mattanza delle pecore contaminate dalla diossina, si posso­no guarire o al limite adottare come i randagi». L’appello è stato lanciato ieri, mercoledì, dagli allevatori della provincia di Taranto che si oppongono con tut­te le proprie forze contro la decisio­ne delle autorità sanitarie di abbatte­re i 400 capi di bestiame dell’azienda zootecnica di un loro collega dove le analisi sui campioni di carne hanno evidenziato tracce significative di diossina.
Un’affollatissima assem­blea di allevatori jonici ha animato la sala consiliare del comune di Fag­giano per avanzare le proposte da in­viare alla Regione Puglia e alla Asl. Organizzati dal Tavolo Verde diretto dall’ex onorevole Paolo Rubino, i rappresentanti della categoria (1.794 aziende in tutto il comprenso­rio) hanno illustrato in quattro pun­ti l’alternativa alla macellazione vo­luta dal Dipartimento d’Igiene: indi­viduare fattorie didattiche sperimen­tali in cui curare gli animali contami­nati, creare di una riserva protetta dove liberare i capi, affidare il bestia­me ai proprietari con l’obbligo della non commercializzazione del pro­dotto e il relativo indennizzo per il mancato guadagno e infine avviare una campagna per l’adozione delle pecore come si fa per i randagi.
«Tut­to tranne ammazzarle – è stato detto – perché saremo tutti a difenderle». Questo ed altro ancora la categoria porterà domani sul tavolo alla Regio­ne Puglia. Le aziende chiederanno al governo centrale il riconoscimento legislativo per i risarcimenti alle im­prese colpite dal danno così com’è stato fatto per i loro colleghi campa­ni colpiti dall’emergenza diossina nel latte e mozzarelle di bufala.
Nazareno Dinoi (Corriere del Mezzogiorno)

Annunci

Informazioni su letaizia

Sono una persona concreta e decisa. Mi piace la scienze. Ho iniziato per piacere personale a creare oggetti fatti a mano e ora è una delle mie passioni e chissà che non posso diventare qualcosa di più. Sono creativa e desiderosa di fare, molto sensibile e generosa(a volte troppo) Faccio tutto con entusiasmo. Adoro viaggiare e il mare. Mi piace la musica, un po' tutta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...