Caro Sindaco, se a Bari hanno tot cellulari e a Taranto anche, perchè qui ci sono più casi di tumore infantile che lì?

Articolo apparso ieri sul Tarantosera

Bimbi affetti da tumore «Qui sono il doppio»


TARANTO – «Nell’ultimo anno si sono registrati 15 casi di bambini in età adolescenziale affetti da tumore». E’ questo il dato allarmante diffuso questa mattina dal dott. Giuseppe Merico, (Primario del reparto di Pediatria dell’ospedale SS. Annunziata), unitamente al dott. Patrizio Mazza ed al Sindaco Stefàno. A preoccupare è soprattutto la comparazione del dato locale, fornito da Merico, con quello nazionale. «La media nazionale di bambini affetti da tumori è dell’1,7% su 10.000. A Taranto – dichiara – l’incidenza è del 3,5%. Praticamente il doppio». Il Primario del reparto di Pediatria ha aggiunto che si tratta di dati sottostimati, visto che sono stati presi in esame solo i ricoveri effettuati nei nosocomi di Taranto e Bari. «Con ogni probabilità ci sono stati altri bambini tarantini affetti da tumore che sono stati ricoverati in altre parti d’Italia. A Taranto ci sono stati 3 ricoveri per leucemia, (tra questi c’è anche un bambino di 6 mesi) ed un tumore cerebrale». In realtà, quelli presentati questa mattina sono dati empirici, visto che al momento a Taranto non esiste un registro tumori. Proprio su questo punto il dott. Mazza ha ribadito la necessità di «creare dei registri di incidenza visto che la cancerogenesi è cumulativa nel tempo per effetto di una esposizione cronica all’inquinate. Quindi un registo tumori servirebbe a poco». Preoccupazione è stata espressa anche da Stefàno, che nella duplice veste di “Sindaco-pediatra” ha fatto il punto della situazione. «Il mio unico pensiero – ha detto – è quello di dare ampia diffusione a queste relazioni sull’incremento dei tumori in età pediatrica perchè si tratta di dati a dir poco allarmanti». Stefàno ha provato anche ad individuare la cause riguardo all’elevata incidenza di tumori tra i bambini di Taranto e provincia. «Primo fra tutti l’esposizione all’inquinamento industriale ma anche quello veicolare. Per questo abbiamo intenzione di creare entro l’anno, 600 nuovi posti parcheggio». Non solo fumi inquinanti delle industrie e smog. Stefàno, infatti, parla anche di inquinamento elettromagnetico. «Bisogna far capire ai genitori che non devono far giocare i bambini con i cellulari perché sono pericolosi – ha affermato Stefàno – vogliamo trasformare Taranto da città industrializzata a città della conoscenza». Fabio Mancini

Caro Sindaco, vuoi che Taranto diventi città della conoscenza? Per primo informati tu! I cellulari sono presenti più o meno nella stessa quantità in tutte le città, l’unica cosa che è diversa nella nostra città, e che porta quindi al doppio dell’incidenza del cancro al cervello infantile, sono le industrie! E’ inutile dire ai genitori di non far giocare con i cellulari i bambini perchè questo non è il vero problema. Poichè non c’è la volontà politica di allontanare le fonti inquinanti ci chiedi di allontanare i cellulari? Potrebbe aver senso colpevolizzare le antenne, poste in maniera selvaggia su tutto il territorio, ma proprio i cellulari, che ci sono in tutto il mondo NON POSSONO essere la causa di questo numero spropositato di bambini con il cancro! Da un medico certe affermazioni non ce le aspettiamo, e non è la prima volta….

Mi pare giusto ricordare al Sindaco l’Articolo 5 del codice deontologico dei medici:
Il medico nell’esercizio della professione deve attenersi alle conoscenze scientifiche e ispirarsi ai valori etici fondamentali, assumendo come principio il rispetto della vita, della salute fisica e psichica, della libertà e della dignità della persona; non deve soggiacere a interessi, imposizioni e suggestioni di qualsiasi natura.
Il medico deve denunciare all’Ordine ogni iniziativa tendente a imporgli comportamenti non conformi alla deontologia professionale, da qualunque parte essa provenga.

Speriamo agisca sempre seguendo questi principi…L’attenzione non và deviata dal vero problema di questa città: l’INDUSTRIA PESANTE!
I cellulari, il traffico veicolare et similaria sono comuni a tutte le città eppure non si muore come qui, il che è dire tutto….

Advertisements

Informazioni su letaizia

Sono una persona concreta e decisa. Mi piace la scienze. Ho iniziato per piacere personale a creare oggetti fatti a mano e ora è una delle mie passioni e chissà che non posso diventare qualcosa di più. Sono creativa e desiderosa di fare, molto sensibile e generosa(a volte troppo) Faccio tutto con entusiasmo. Adoro viaggiare e il mare. Mi piace la musica, un po' tutta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...