Se a Taranto non si ride anche in provincia c’è poco da stare allegri….

Articolo pubblicato dalla Dott.ssa Anna Maria Moschetti in relazione a un incontro tenutosi a Palagiano alla presenza del loro sindaco. Anche lì strani occultamenti di dati…E dati allarmanti se si pensa che a km dalla zona industriale si hanno dati più elevati che da noi in città…A quanto pare nessun comune del circondario è salvo….

Il sindaco nel corso del convegno recentemente svoltosi a Palagiano su ” Sostenibilità ambientale : connessioni tra ambiente e sviluppo” ha consegnato il documento dell’ARPA affermando quello che ha ribadito su questo stesso portale e cioè che tutto va bene

Cito da palnet “L’ambiente: Aria, Acqua, Terra. Negli ultimi due anni l’Amministrazione Comunale ha richiesto ed ottenuto un monitoraggio degli inquinanti dell’atmosfera atteso la vicinanza alla zona industriale di Taranto. I risultati sono stati pubblicati sul sito dell’Arpa e consegnati al Comune. Dalla loro lettura si evince che i valori degli agenti inquinanti sono abbondantemente al di sotto dei limiti.”

Intanto vorrei dire che quello che afferma è inesatto: Palagiano viene monitorata ,esattamente al contrario di quello che dice, proprio perché è distante dai siti inquinanti industriali e cioè come dice lo stesso documento , come sito di fondo, rispetto a Taranto nell’ambito del rilascio dell’AIA. Ed è Taranto che li ha richiesti. E’dunque monitorata per gli inquinanti provenienti dall’industria PROPRIO perché ci si aspetta che quei valori siano bassi .

Pertanto se cerchiamo i valori di diossina o sostanze diossino simili nel PM ovviamente sono bassi . Sotto quale fonte di emissione di diossina è Palagiano ?

Però c’è qualche dato che INDIRETTAMENTE può essere utile anche a noi ed è quello che riguarda agli IPA ( idrocarburi policiclici aromatici) tra cui si trova il temibile benzoapirene.

Questi dati si trovano a pag 7-e 8 del documento dell’ARPA ma ……che cosa capita ?

Il documento consegnato durante il convegno MANCA PROPRIO DI QUELLE DUE PAGINE e passa dalla pagina numero 6 a quella numero 9.

il link del documento integrale è pubblicato da palnet

Vediamo insieme che cosa c’è in quelle due pagine.. mancanti.

Cerchiamo di capire qualcosa . Si parla di dosaggio del benzo(a)pirene (IPA), sostanza cancerogena certa ( esiste una accertata evidenza che faccia venire i tumori alle persone )genotossica e neurotossica .

Esistono dati che indicano l’esistenza di un rischio certo per la vita futura per i bambini che nascono da donne che in gravidanza sono esposte ad alti livelli di IPA

Il benzoapirene è’ una sostanza tanto pericolosa che ai sensi nella direttiva 2004/107/CE del parlamento europeo si dice :” Dai dati scientifici disponibili risulta che l’arsenico, il cadmio, il nickel e alcuni IPA (Idrocarburi Policiclici Aromatici) sono agenti genotossici e cancerogeni per l’uomo e che non esiste una soglia identificabile al di sotto della quale queste sostanze non comportino un rischio per la salute umana ”

Fatte queste premesse la stessa direttiva pone come obiettivo il non superamento di 1 ng/mc a cui noi comunque ci avviciniamo pericolosamente ( e si tratta della rilevazione di 1 solo mese)

Gli IPA sono prodotti dalla combustione del carbon fossile e quindi lo emette la cokeria soprattutto sui Tamburi. Ma lo emettono anche i gas di scarico degli auto veicoli .Pertanto è anche un indicatore di inquinamento da traffico.

E che cosa scopriamo ?

Che dopo il sito di via Machiavelli sui Tamburi in cui l’inquinamento da IPA è dovuto all’ILVA ed è superiore al valore obiettivo determinato dalle leggi , svetta Palagiano con un non tranquillizzante 0,76 ng/mc valore più alto perfino di quello di via Alto Adige ( Taranto Città) e di quello Talsano

Questo dato va considerato con assoluta attenzione , vanno prese le dovute misure , non ultima quella dell’attuazione del promesso piano del traffico inteso non come lo spostare il traffico da una via all’altra ma come un piano per scoraggiare l’uso delle macchine in paese e di soprattutto dei mezzi pesanti. Prendiamo atto che i pullman dal centro sono statti spostati ma rimane troppo poco., è solo il riparare il grave errore di 7 anni fa . adesso bisogna andare avanti

Ma comunque non è questa la sede di questa obbligatoria e complessa discussione.

Tutti consiglieri e assessori di maggioranza ed opposizione che in paese vivono ed allevano figli e nipoti si facciano carico di questa questione nel loro proprio interesse.

Noi come cittadini che a Palagiano vivono chiediamo un sindaco competente , responsabile e soprattutto sincero che questi problemi li affronti seriamente e con senso di responsabilità .

Saluti a tutti

Annamaria Moschetti

Fonte: http://www.palagiano.net/modules.php?op=modload&name=News&file=article&thold=-1&mode=flat&order=0&sid=6799#17086

Advertisements

Informazioni su letaizia

Sono una persona concreta e decisa. Mi piace la scienze. Ho iniziato per piacere personale a creare oggetti fatti a mano e ora è una delle mie passioni e chissà che non posso diventare qualcosa di più. Sono creativa e desiderosa di fare, molto sensibile e generosa(a volte troppo) Faccio tutto con entusiasmo. Adoro viaggiare e il mare. Mi piace la musica, un po' tutta.

One thought on “Se a Taranto non si ride anche in provincia c’è poco da stare allegri….

  1. Pingback: Se a Taranto non si ride anche in provincia c’è poco da stare allegri « Riconvertire l'Ilva: questo è il futuro di Taranto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...