La commissione IPPC: chi decide del nostro destino, ministro Prestigiacomo?

Vediamo un po’ chi dovrebbe concedere l’AIA all’Ilva e non solo…Visto che per alcuni ambientalisti il rilascio dell’Aia può essere di aiuto vediamo un po’ in che mani siamo e quanto davvero queste persone sono competenti.
Da notare questa frase nell’articolo del 2008:

la questione più spinosa, l’istruttoria per l’Aia all’Ilva di Taranto (entro il 30 marzo 2009 si tratta di decidere se l’azienda potrà o meno continuare la sua attività)”

Siamo quasi al 31 Dicembre 2009 e l’AIA non è stata rilasciata…Che stiano studiando le prescrizioni migliori per l’azienda affinchè continui a produrre morte e non benessere per la citta di Taranto anzichè quelle per rispettare la nostra vita anche a costo di chiudere l’Ilva? Che abbiano paura di non poter produrre alcun documento che possa consentire la produzione a Taranto e non siano in grado di trovare una soluzione occupazionale(e non vogliano)? Che stiano dando il tempo a Riva di organizzare la fuga con comodo in maniera tale da lasciare i tarantini cornuti(morti) e mazziati con una bonifica da fare a proprie spese? Chissà…Fatto sta che qui c’è poco da aver fiducia…Il tempo stringe e bisogna PRETENDERE delle soluzioni economiche perchè questa città non sia più sotto scacco. Non vogliamo prescrizioni NOI! Vogliamo soluzioni alternative all’industria, e subito. Perchè fra poco rimarremo davvero con un pugno di mosche….

L’Espresso nr. 45 datato 13 novembre 2008 nella rubrica “Riservato – Ambiente ed industria” a pag. 19, è pubblicato l’articolo dal titolo “GIOCHI DI PRESTIGIACOMO” a firma S.A.. Tale articolo riguarda la nuova Commissione IPPC (Integrated Pollution Prevention and Control) recentemente nominata dal Ministro dell’ambiente Stefania Prestigiacomo.

Tale Commissione ha il compito di preparare l’istruttoria tecnica relativa al rilascio dell’Autorizzazione Integrata Ambientale, di competenza statale, a circa 200 tra le maggiori aziende produttive italiane. La legge prevede che le aziende prive di AIA non siano autorizzate a produrre.
Come si può leggere dal comunicato dei Verdi di Modugno, tra queste aziende in attesa  di AIA vi è la celeberrima centrale turbogas di De Benedetti (pardon, Sorgenia), già quasi bell’e pronta nel territorio modugnese e ubicata a poche centinaia di metri dall’obbrobrio di Marcegaglia, un inceneritore appena posto sotto sequestro dalla magistratura con conseguente iscrizione di 4 persone nel registro degli indagati.
 
Sell’articolo dell’Espresso si riferisce testualmente che “Il ministro per l’Ambiente Stefania Prestigiacomo ha nominato il nuovo presidente della Commissione Ippc che, attraverso la concessione Aia (Autorizzazione integrata ambientale), decide il destino delle 200 più grandi aziende italiane e che, inoltre, si occupa dei limiti alle emissioni di gas serra in base al protocollo di Kyoto e di quelle di biossido di carbonio previste dal pacchetto ‘clima-energia’ del Consiglio d’Europa. Il neopresidente è Dario Ticali, 33 anni, ingegnere e ricercatore all’università privata Kore di Enna. Ticali vanta pubblicazioni riguardanti il comportamento delle pavimentazioni stradali. Suo primo atto, quello di scegliere tra i 23 membri della Commissione voluti dalla ministra l’ingegnere Bonaventura Lamacchia come referente per la questione più spinosa, l’istruttoria per l’Aia all’Ilva di Taranto (entro il 30 marzo 2009 si tratta di decidere se l’azienda potrà o meno continuare la sua attività)”.
 
Piccoli dettagli: Bonaventura Lamacchia vanta un fluviale curriculum di grane giudiziarie, mentre Dario Ticali è un ingegnere che finora si è solo occupato di pavimentazioni stradali (vedasi il suo curriculum qui–> http://sed.siiv.it/documenti/63_2850_20080108010714.pdf) e per la sua nomina , da quanto scritto da Giuliano Foschini su La Repubblica di Bari in data 29 ottobre 2008, “si sarebbero arrabbiati in Puglia”.
In un’intervista rilasciata ad Antonietta Podda di Radio Salento, il presidente Ticali , alla richiesta di quali siano le esperienze che giustificano la sua nomina, sgambetta e svicola senza rispondere.

Non meno stupefacente è la risposta alla domanda relativa alla straordinarietà del Caso Ilva di Taranto che potrebbe giustificare la non concessione dell’AIA: ” il Presidente della Regione Puglia e gli enti locali hanno ritenuto di far funzionare l’Ilva anche nei precedenti tre anni, quando la direttiva Aia era stata già recepita a livello nazionale. Allora, questa domanda la farei agli enti locali, al Presidente della Regione Vendola, al Presidente della Provincia e non so chi se ne debba occupare”.
 
Intanto, è dell’ultima ora la notizia che l’integerrimo ing. Bonaventura Lamacchia è stato buggerato dalla commissione IPCC. Secondo quanto riportato dall’agenzia Ansa di ieri, “Il Ministero dell’Ambiente ha avviato la procedura di sospensione dalla Commissione IPPC dell’ing. Bonaventura Lamacchia, gia’ componente della Commissione Via-Vas dall’ottobre 2007 al giugno 2008. Lo afferma una nota del ministero. ”La procedura di sospensione – spiega la nota – e’ stata avviata nelle more della definizione di accertamenti amministrativi sulla posizione dell’ing. Lamacchia in relazione al suo ruolo di componente della Commissione”.
 
Ciò non toglie che la situazione è seriamente sconcertante e non siamo assolutamente disposti a sorbirci le cantilene lagnose ed inutili della Prestigiacomo o a vederla impunemente distruggere la nostra terra.
 
In questo video l’onorevole Giuseppe Giulietti (Italia dei Valori), in un’intervista rilasciata a Radio Salento, preannuncia una interrogazione parlamentare per conoscere i criteri con cui il ministro Prestigiacomo ha nominato il presidente e i componenti della commissione IPPC.
—————————————

——————————————-

COMUNICATO STAMPA: AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE E SPERANZE DI MODUGNO

I Verdi di Modugno lanciano un grido d’allarme per scuotere l’attenzione nazionale sulle nomine della nuova Commissione Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.) nominata dal Ministro Stefania Prestigiacomo e che deciderà il destino di circa 200 grandi aziende italiane riguardo alla riduzione e al controllo delle emissioni inquinanti in atmosfera. Tra le aziende da sottoporre a revisione AIA anche la centrale turbogas Sorgenia di Modugno.

Il presidente della Commissione è tale Dario Ticali, 33  anni, ingegnere ed esperto in pavimentazioni stradali, niente a che vedere con gli obiettivi riguardanti l’ Autorizzazione Integrata Ambientale.

Tra i 23 membri nominati nella Commissione AIA spicca con il suo notevole curriculum giudiziario, come denunciato da Sandra Amurri nel suo pezzo sull’Espresso del 13 novembre 2008, cotal ing. Bonaventura Lamacchia, il quale ha ricevuto la carica di referente per la questione più delicata d’Italia: l’ILVA di Taranto e, di conseguenza, dovrà salvaguardare la critica situazione dei Cittadini della città ionica.

– nato in Calabria, ricopre la carica di deputato nella XIII legislatura per la lista Dini poi UPR con Cossiga e infine UDEUR
– è condannato a 2 anni e 5 mesi, pena patteggiata, come amministratore delegato e presidente del Cosenza calcio. La condanna patteggiata è riferita ai reati di false fatturazioni, costi inesistenti riferiti a documenti contabili mai esistiti, ricettazione, falso in bilancio e falso ideologico, evasione fiscale quantificata dalla Guardia di Finanza in oltre 30 miliardi di lire.
– è interdetto dalla Procura federale della Federcalcio per cinque anni da qualsiasi incarico di natura sportiva per irregolare iscrizione del Cosenza calcio ai campionati 1990/91 e 1994/95.
– durante il suo mandato di Sindaco del suo paese, è condannato ad un anno di reclusione per turbativa d’asta, ma viene arrestato dopo un anno di latitanza che trascorre tra Bratislava, Bari e Milano.
– nel 2004 prosegue nelle vicissitudini giudiziarie con una condanna a 2 anni e mezzo per bancarotta fraudolenta e tentata estorsione: aveva soltanto distratto, destinandoli ad altre società, circa 2 miliardi di lire dalla Edicom e dalla Edilrestauri. Inoltre come procacciatore d’affari della canadese Warner Lambert, produttrice di caramelle alla liquirizia, aveva tentato di costringere produttori calabresi a vendere le radici di liquirizia ad un prezzo inferiore al dovuto.
– la scorsa settimana la Procura di Cosenza lo ha rinviato a giudizio per calunnia per aver denunciato il furto di assegni, risultati scoperti, per 12 mila euro.
 


Tra gli altri membri della Commissione troviamo ben tre magistrati:
Umberto Realfonzo della 3° sezione Tar Lazio, sotto cui ricade la valutazione dei ricorsi dell’AIA, che lo stesso Realfonso contribuirà a redigere. Gli altri due magistrati sono Massimo Forciniti e Stefano Castiglione.

Appare più che conflittuale la nomina di Cinzia Albertazzi, dirigente Enel, azienda in attesa di almeno   50   AIA, e Maria Grazia Gerratana, socia di un’impresa di costruzioni.

Nel frattempo gli ex 21 membri della precedente Commissione AIA, che avevano chiuso ben 78 istruttorie in meno di un anno, hanno fatto ricorso al TAR contro la loro estromissione decisa dal Ministro Prestigiacomo (motivazione: scarsa produttività) la quale, incurante delle indiscusse capacità tecniche dei componenti dell’organismo precedente (erano tutti studiosi di chiara fama) e del notevole lavoro svolto, ha cancellato le aspettative di milioni di Cittadini che vedranno il loro futuro sempre più buio.

Modugno, 08 novembre 2008

Giancarlo Ragnini – Portavoce Verdi di Modugno

Fonte: http://gisa.splinder.com/post/18988436/L%27ambientalismo+creativo+della

Annunci

Informazioni su letaizia

Sono una persona concreta e decisa. Mi piace la scienze. Ho iniziato per piacere personale a creare oggetti fatti a mano e ora è una delle mie passioni e chissà che non posso diventare qualcosa di più. Sono creativa e desiderosa di fare, molto sensibile e generosa(a volte troppo) Faccio tutto con entusiasmo. Adoro viaggiare e il mare. Mi piace la musica, un po' tutta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...