Il marchio dei Tamburi


E’ tempo di DOP (Denominazione di origine protetta) o IGT (Indicazione Geografica Tipica), DOC, DOCG, ecc…
Anche i Tamburi, perchè no, hanno deciso di darsi un logo, un marchio di riconoscibilità per rivendicare il loro prodotto di punta che li ha resi famosi nelle inchieste di tutta Italia: l’inquinamento.
Eccolo stampato su uno dei muri di quel fiorente quartiere reso tale dalla sinergia tra industria e amministratori!
Ora ci aspettiamo i gadgets.
Tra i più gettonati vi proponiamo:
1) Scatola contenente l’unica, irriproducibile “aria dei tamburi”
2) Polveri cristallizzate tipo “rosa del deserto”
3) Clessidre con polvere rossa di varie durate (a seconda che si tengano più o meno aperte le finestre..)
4) Magliette bianche con tonalità rossicce o grigie
5) Buste di terra da bonificare già concimata con berillio e benzoapirene
6) Lenzuola che brillano in controluce
7) Foglie da infusione del rarissimo eucalipto rosso delle colline ecologiche
8) Lapidi di seconda mano con la patina dei millenni
9) Lastre pneumologiche in cornice d’acciaio
10) Riproduzioni del celebre dipinto col Cristo tra le ciminiere.
Non affrettatevi ad ordinare, tanto ce ne sono a morire!

Fonte: Blog del Comitato per Taranto

Annunci

Informazioni su letaizia

Sono una persona concreta e decisa. Mi piace la scienze. Ho iniziato per piacere personale a creare oggetti fatti a mano e ora è una delle mie passioni e chissà che non posso diventare qualcosa di più. Sono creativa e desiderosa di fare, molto sensibile e generosa(a volte troppo) Faccio tutto con entusiasmo. Adoro viaggiare e il mare. Mi piace la musica, un po' tutta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...