Replica all’articolo di Wemag: Precisazioni e inesattezze

 

 

 

 

In merito a questo articolo apparso sul mensile Wemag del 27 Maggio 2011

 

1IEcco le dovute precisazioni del nostro organizer:

Salve a tutti

sono Federico Catucci, organizer degli Amici di Beppe Grillo Taranto – Meetup 192.

e scrivo questa lettera perché sembra che occorra specificare ciò che è chiaro e perché i cattivi pensieri sorgono sempre con velocità supersonica rispetto ai pensieri che si creano dopo una verifica dei fatti.

Come avrete potuto leggere sul settimanale Wemag uscito Venerdì 27 Maggio, in copertina si esordisce con una foto dell’ Avv.to Nicola Russo ed un titolo sensazionalista che dice :

“Il sindaco di Grillo” e poi : “ I grillini preparano la lista anche a Taranto Pronto il candidato alle elezioni comunali 2012 : Nicola Russo, l’uomo del referendum anti Ilva.”

 

Mi spiace per chi pensava di avere avuto fonti per farlo, ma questo titolo non potrebbe essere meno sincero di così. Ed inoltre non ne sono affatto sorpreso*.

Proprio per spiegarvi come mai non si tratta di un titolo sincero, vi invito anzitutto a leggere le pagine dell’intervista che mi è stata rivolta dal giornalista Michele Montemurro, dalla quale si evince bene come funzionerebbe la nomina dei candidabili al MoVimento 5 Stelle.**

 

Arrivato, inoltre, presso la redazione del giornale ho, con sorpresa, trovato già presente il cosiddetto “sindaco di Grillo”.  (Al massimo dovevano scrivere il “candidato portavoce sindaco”, come piace specificare a chi commenta da Fb)

Finita l’intervista, e fuori dal Wemag, ad una precisa domanda di Montemurro sull’avvocato Russo come sindaco ho risposto dicendo che a mio personale avviso, visto il suo operato ed impegno, Nicola Russo mi sembrava uno dei migliori candidati sindaco. Ma che io contavo solo uno e che spettava all’assemblea prendere le decisioni in maniera democratica e orizzontale : non ci sono candidati calati dall’alto… ***

E ho sottolineato il “a titolo personale” per evitare scoop da prima pagina, avvertendolo che se avesse voluto scrivere altro, io non gli avrei dato il permesso di pubblicare quelle mie parole in maniera equivoca. L’articolo infatti lo riporta in evidenza.

Fine della storia.

Peccato però, per il giornalista, che l’articolo (e non il titolo di copertina) scade notevolmente quando nel citare per assonanza il Movimento 5 Stelle a passati esempi di politica tarantina, che vengono descritti espressamente come populista demagogica e velleitaria, parla del AT6 di Cito, ma si riferisce al Movimento 5 Stelle. Ma dico!

Michele Montemurro, come ci si sente a cadere così in basso?

 

Open your mind e verificate le fonti.

Grazie a tutti

Federico

* : Come mai farsi intervistare se poi ci scappano titoli fasulli?  Il rischio era nell’aria, tanto che per evitarli ed evitare che le mie parole fossero mal interpretate per errore…ho portato con me una telecamera ed ho anche registrato l’intervista! Ma ognuno di noi ha letto il titolo della copertina, giusto?

** : Il MoVimento è per adesso ancora in fase di discussione a Taranto,  ma sono convinto della sua prossima nascita, tanto che la cosa mi ha spinto a dichiarare che ci sarà sicuramente una lista M5S.

Troppo fiducioso?

*** : Tra l’altro non ci vedo proprio niente di male nella candidatura di persone che si sono realmente impegnate per la città, Nicola Russo o altri che fossero. E non sono il solo a pensarla così.

Altrimenti chi ci dovrebbe rappresentare e tutelare? Qualche vecchia “scorza” partitica o nuovi volti da mettere in mostra come cambiamento e novità, ma poi telecomandarli dalle stanze dei partiti?

Preferisco il MoVimento 5 Stelle e la democrazia orizzontale che lo pervade.

Se pensiamo di risolvere i problemi della città appoggiando le migliori proposte ed iniziative dei movimenti cittadini dobbiamo capire che, all’atto pratico, ci si limita solo al “chiedere” ai partiti il favore di sostenerle ed applicarle – senza alcuna garanzia che le facciano proprie – abbiamo preso un abbaglio! Occorre farlo in prima persona, entrando nel comune e proponendo direttamente le iniziative che saranno discusse da tutta la cittadinanza. Leggete il programma del MoVimento 5 Stelle, e leggete le condizioni per essere eletti. Non si va a scaldare la sedia o a trovare un posto ben retribuito. Si va a fare volontariato e civismo. Politica non partitica. Chi si unisce a noi?

 

 

 

 

 

Advertisements

One thought on “Replica all’articolo di Wemag: Precisazioni e inesattezze

  1. ma perchè Beppe non ha sostenuto voi? (sono un grillino da sempre).
    Voi vi muovete bene…perchè allora? Ma Grillo non ha i suoi informatori?
    Peccato…si disperderanno i voti….
    mario vianello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...