Comunicato Stampa: Hanno vinto i cittadini.

Gli “Amici di Beppe Grillo Taranto” prendono atto dei risultati delle elezioni politiche del febbraio 2013.

La prima riflessione è sicuramente sull’esplosione dei consensi del MoVimento 5 Stelle in città, dal 26,81% per il Senato al 27,71 % della Camera, prima forza politica nella città dei due mari.

I cittadini a “5 Stelle” hanno detto basta ai partiti e alla casta che per oltre 50 anni ha governato dalle stanze di Roma decidendo sulle sorti del capoluogo ionico e ignorando il benessere del territorio e dei suoi abitanti.

Il risultato straordinario era nell’aria, in questi giorni ci è capitato spesso di incontrare donne e uomini di questa città che ribadivano la loro contrarietà e il loro disgusto verso i partiti politici gonfi di privilegi e di denaro pubblico e vuoti di contenuti per il rinnovamento del paese.

A questi cittadini che si sono assunti una grande responsabilità, ora tocca svolgere il ruolo di cittadini attivi, di primi controllori e di partecipare al cambiamento. E’ nostra abitudine ribadire che non basta delegare con una “croce” ad ogni elezione, ma la volontà popolare e la Democrazia può concretizzarsi solo se la cittadinanza prende coscienza e partecipa alle decisioni che i nostri Portavoce (che hanno rifiutato l’appellativo di Onorevoli) porteranno a Roma.

Ciò si potrà attuare partecipando via internet al Forum dedicato sul portale del MoVimento 5 Stelle e partecipando alle assemblee cittadine.

E per fortuna che a queste elezioni si è presentato il MoVimento 5 Stelle !
Infatti una seconda riflessione va fatta senz’altro sulla grande astensione al voto : hanno votato circa il 62,90% degli aventi diritto ( in calo rispetto le elezioni del 2008).
Un dato che ci porta, inevitabilmente, a considerare che i tarantini, tramite queste elezioni, hanno espresso un sentimento di disaffezione verso le amministrazioni locali e centrali, verso uno Stato che fino ad oggi si è dimenticato di loro, fino a quando la magistratura si è mossa e, solo allora, “incoronando” Taranto come luogo d’importanza nazionale, ma anche con ciò, ignorando le urla di aiuto che in questi mesi si sono levate della cittadinanza. La domanda logica è cosa sarebbe successo se il MoVimento 5 Stelle non si fosse presentato alla tornata elettorale. La risposta è scontata.

Ora la cittadinanza sarà finalmente in Parlamento.

Noi, come “Amici di Beppe Grillo Taranto – Meet Up 192”, come donne e uomini iscritti al MoVimento 5 Stelle continueremo a svolgere il nostro diritto e dovere di cittadini attivi, rimanendo al fianco dei comitati, delle associazioni e dei cittadini che vorranno partecipare e collaborare, porteremo il “fiato sul collo” ai nostri portavoce in Parlamento e li consiglieremo nelle fasi decisionali al pari di tutti gli iscritti al MoVimento 5 Stelle in Italia.
Se Taranto vuole cambiare le sue sorti, la strada è finalmente aperta.

Continueremo a proporre incontri e a denunciare, insieme alla cittadinanza, ogni nefandezza politica che verrà presa contro Taranto, il suo mare, la sua terra e la sua popolazione. La “rivoluzione” è iniziata, spetta a Taranto rialzare la testa e partecipare al cambiamento.

Loro non molleranno mai, noi neppure!!!

Taranto

27/02/2013

Informazioni su letaizia

Sono una persona concreta e decisa. Mi piace la scienze. Ho iniziato per piacere personale a creare oggetti fatti a mano e ora è una delle mie passioni e chissà che non posso diventare qualcosa di più. Sono creativa e desiderosa di fare, molto sensibile e generosa(a volte troppo) Faccio tutto con entusiasmo. Adoro viaggiare e il mare. Mi piace la musica, un po' tutta.

2 thoughts on “Comunicato Stampa: Hanno vinto i cittadini.

  1. Verissimo hanno vinto i cittadini quasi azzarderei dire i giovani italiani ma non vorrei che qualcuno commentasse che “Ha vinto la Giovine Italia” la mia citazione non vuole affatto essere quella più recente che raccoglie i giovani del PDL ma quella di Mazziniana memoria ben più remota (cfr WIKIPEDIA “La Giovine Italia (o Giovane Italia) fu un’associazione politica insurrezionale fondata a Marsiglia nel luglio 1831 da Giuseppe Mazzini, il cui programma veniva pubblicato su un periodico al quale fu dato lo stesso nome).
    Volendo onorare quell’idea luminosa del Mazzini (mi piacerebbe chiamarlo rispettosamente ed affettuosamente “il Beppo”) pur eliminando gli aspetti violenti che un moto insurrezionale reca implicitamente in sè per definirsi tale, ma che non sono assolutamente accettabili nello spirito del Movimento 5Stelle che anzi le aborrisce, ritengo sia il caso di far valere sin da subito la necessità di aggiornare la legge elettorale buttando dove spetta loro le troppe “Mattarellum” “Porcellum” e porcum mondum vari cosa che tutti dicevano di voler fare e che, guarda caso non sono riusciti a fare. Tutto il resto è opportuno, indispensabile ed insostituibile, certo ma comunque successivo perché operare da subito la riforma elettorale è un atto che innalzerà moltissimo la credibilità del movimento e dell’Italia tutta anche a livello internazionale e non so se mi spiego inoltre contribuirà a gettare nel panico molti praticanti della scena politica contemporanea. E’ questa l’occasionissima da non perdere e va sfruttata subito. Larga è la foglia e stretta la via….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...