Democrazia Partecipativa a Taranto? Con il M5S si può!

1510385_10202137103860806_1804789122_nMirko Busto, Diego De Lorenzis, Massimo De Rosa, Carlo Martelli, Cosimo Petraroli, Stefano Vignaroli, Alberto Zolezzi, probabilmente dai più poco conosciuti, sono sette cittadini che rappresentano, insieme ad altri 150, il voto con cui circa nove milioni di italiani il 24 e il 25 Febbraio del 2013 decisero di dire basta: basta con i soprusi, basta con la corruzione, basta con le lobby, basta con la manipolazione mediatica, basta con tutto ciò che in questi anni si era dovuto sopportare ma principalmente basta con la politica delegata.
Ed ecco che a Taranto, dopo l’incontro dell’8 Giugno 2012 in Piazza delle Vittoria con dieci Portavoce di Camera e Senato, si ripetono quelle che oramai sono vere e proprie azioni di democrazia partecipativa, realizzate dai pentastellati che dimostrano, dunque coi fatti, che la cittadinanza attiva e partecipativa, la democrazia dal basso, è fattibile a patto che vi sia volontà e passione civica disinteressata.
I sette portavoce di Camera e Senato hanno descritto e raccontato ai cittadini l’iter legislativo, che sta avendo corso, dell’ennesimo decreto truffa di questo governo che, consegnato ai media con un titolo carico di speranze per il territorio campano “Decreto Salva Terra dei Fuochi”, nasconde al suo interno alcuni articoli dedicati all’Ilva coi quali, ex lege, il governo decide di continuare a stuprare, agevolandone l’opera, questo territorio mortificato. Ci hanno quindi ribadito più volte che sono “Portavoce” e pertanto si aspettano dagli attivisti in primis ma anche dalla cittadinanza quegli stimoli e quelle informazioni atte a smascherare “le porcate” che si trovano nascoste tra i commi di una proposta legge o decreto, portando ad esempio gli emendamenti relativi al suddetto D.L. i cui suggerimenti sono giunti dalla Campania così come dal Meet Up tarantino.
Ma poi è toccato ai cittadini parlare e allora, negando ciò a cui i media piace far credere, non vi è stato un solo intervento o domanda che riguardasse diarie, alleanze con il PD, legge elettorale o altri inganni atti a distrarre la popolazione dalle reali problematiche.
Momento cruciale della serata è stata la presentazione alla città del documento “Rinasci­Terra jonica”, redatto dai cittadini del Meet Up 192 di Taranto e consegnato emblematicamente ai 7 Portavoce, affinché sia poi condiviso anche dagli altri 150 e fra tutta la cittadinanza attiva di Taranto e provincia. Poi vi sono state solo domande, interventi, proposte, istanze, che riguardavano la città, il futuro di Taranto, del Mar Piccolo, del turismo, della cultura, del porto, e anche storie di quotidiana tarantinità quali la rappresentazione del dramma che stanno vivendo i 350 lavoratori della Dussmann a cui l’apparato statale e le istituzioni pertinenti si stanno del tutto disinteressando.
Quindi non più Ilva quale argomento trainante, bensì Taranto o meglio la Taranto che vogliono i tarantini, raccontata, spiegata, sperata, immaginata, coi nostri Portavoce che ascoltavano, si informavano, prendevano appunti, chiedevano, rispondevano, spiegavano, distinguendosi per l’onestà intellettuale ma anche per la pertinenza e la puntualità degli interventi.
Quasi quattro ore tirate, senza sosta, che hanno dato a tutti la possibilità di esprimersi liberamente e senza alcuna censura, e che hanno permesso ai partecipanti di verificare la voglia di questi ragazzi di voler fare, l’impegno profuso, la passione civica e la capacità di sdegnarsi, arrabbiarsi per i soprusi a cui Taranto è costretta.
Quando il Meet Up si è concluso gli applausi della gente sono nati spontaneamente e tutti si sono voluti avvicinare per salutare, parlare, stringere la mano a Mirko, Diego, Massimo, Carlo, Cosimo, Stefano, Alberto, che certamente da oggi non saranno più “poco conosciuti ai più ” bensì amici di Taranto e dei tarantini.

Si allega il documento programmatico “RinasciTerra jonica”.

Meet Up 192 Amici di Beppe Grillo di Taranto

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...