C.S.: Chiarezza e trasparenza sulle nomine degli scrutatori!

001Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”, con un’istanza inviata tramite PEC in data 01 Aprile 2014, invitava il Comune di Taranto ad utilizzare un criterio di scelta dei nominativi degli scrutatori alle prossime elezioni europee che prevedesse un accesso preferenziale, rispettivamente, ai disoccupati, inoccupati e studenti, osservando appunto che la legge 95/1989 e successive modificazioni, che ne normano le procedure, forniva in realtà un’ampia discrezionalità alla Commissione Elettorale Comunale.
Lunedì 05 Maggio 2014 dunque, presso gli uffici in via Plinio, si sono svolte in pubblica adunanza con manifesto affisso sull’albo pretorio (così come recita l’articolo 6 della sopracitata legge) le previste nomine dei 764 scrutatori per i 191 seggi elettorali del Comune di Taranto, ma invece, con grande sorpresa, ci si è fermati dopo appena una trentina di sorteggiati.
I portavoce del Meet Up 192 presenti, rappresentando le ragioni della suddetta istanza inviata via PEC il 1 Aprile, scoprivano inoltre che la stessa non era pervenuta agli uffici di competenza.
Quindi una doppia anomalia che la dice lunga sull’operato del nostro Municipio.
Istanze del territorio a cui quasi mai si dà risposta, nonostante l’articolo 50.2 dello Statuto Comunale lo preveda, come dimostrano le nostre recenti richieste che si perdono nei meandri dei corridoi burocratici non giungendo neanche a destinazione, e l’applicazione molto discrezionale della scelta degli scrutatori da parte della Commissione.
002Infatti se per 30 sorteggiati vi è stata una parvenza di trasparenza nel metodo, per gli altri 734 quale criterio si userà? Inoltre se la legge prevede al comma 1 dell’articolo 6 che, si cita testualmente, “Tra il venticinquesimo e il ventesimo giorno antecedenti la data stabilita per la votazione, la Commissione elettorale comunale … procede: a) alla nomina degli scrutatori, per ogni sezione elettorale del comune, scegliendoli tra i nominativi compresi nell’albo degli scrutatori in numero pari a quello occorrente..” ed essendo il 5 Maggio l’ultima data utile (venti giorni alla data delle elezioni) è legittimo chiedersi quando verranno nominati se i tempi sono terminati?
Nel comunicato relativo all’invio dell’istanza, auspicandone l’accoglimento, chiedevamo al Comune ed ai suoi rappresentanti un’inversione di tendenza per trasmettere ai cittadini un po’ di fiducia verso le istituzioni che troppo spesso hanno purtroppo approfittato di loro.
Adesso chiediamo un po’di coraggio, quel coraggio che deriva dal mettersi in discussione ed ascoltare anche le ragioni degli altri, quel coraggio che servirebbe ad aprire le porte delle stanze del potere, perché anche scegliere uno scrutatore è potere, affinché tutti possano entrare e partecipare alla vita politica della città.
Il Meet Up 192, nel suo voler mettere il fiato sul collo alle istituzioni, ha inviato un’istanza indirizzata al Prefetto di Taranto e al Sindaco in cui chiede di fare chiarezza sulle modalità di scelta degli scrutatori, di pubblicarne una nota ufficiale da divulgare nei canali previsti e l’intervento delle autorità preposte qualora si riscontrino irregolarità.
Questa volta arriverà a destinazione?
To be continued … seconda parte.

Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...