C.S.: IL MEET UP 192 (e il M5S) DICE NO ALLO SBLOCCA ITALIA !

imagesIl Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo di Taranto” chiede a gran voce alle istituzioni di fermare il Decreto Legge conosciuto come “Sblocca Italia”. 
Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo di Taranto” ha inviato via PEC al Sindaco di Taranto, alla Giunta comunale, al Presidente della Regione, alla Giunta Regionale copia della mozione, documentata e dettagliata in cui si chiede il loro impegno istituzionale per far si che questo Decreto venga ritirato. Abbiamo fatto noi per loro uno studio approfondito del Decreto e degli impatti dello stesso sulla situazione del territorio. 
Un Decreto fatto di tanti articoli che porteranno al peggioramento dei servizi e alla condanna definitiva del nostro territorio sotto l’aspetto ambientale ed economico.
Nello specifico, gli attivisti del Meet Up 192, contestano l’articolo 7 del Decreto che modifica il principio di unitarietà in un principio di unicità, imponendo il Gestore Unico del Servizio Idrico Integrato. 
Contestiamo l’articolo 17 che interviene su due norme, il mutamento d’uso urbanistico rilevante e sul permesso a costruire convenzionato, agevolando di fatto i costruttori che dichiarano di soddisfare un non meglio definito “interesse pubblico”.
Una sorta di semplificazione che in Italia significa solo “regalo”.
Contestiamo l’articolo 25 che introduce il “silenzio-­assenso” sui pareri paesaggistici nelle procedure in cui vi è la necessità di una autorizzazione ambientale (VIA­VAS).  
E contestiamo l’articolo 33 per cui sarà il Governo centrale a scegliere i siti degli inceneritori e i Comuni non potranno opporsi. 
E che dire del colpo di mano che sarà introdotto nella questione idrocarburi? Saranno tutte di “interesse nazionale” e ogni forma di lotta democratica e ogni forma di protesta saranno trattate come un attacco alle istituzioni, proprio come successo per la TAV. Opere come la TAP, Tempa Rossa, Trivellazioni nello jonio,
saranno difese dallo scudo dello Stato per garantire i profitti di private società.
Come si può analizzare un Decreto simile se non in un’ottica di “scippo” della Democrazia?  
Ed inoltre come valutare, se non contestando ed opponendoci, i tagli che saranno effettuati sugli investimenti per l’assunzione a tempo indeterminato per i giovani del Mezzogiorno per gli anni 2014 ­16, e sui fondi per le assunzioni delle donne sempre nel Mezzogiorno per pagare la cassa­integrazione in tutta 
Italia. Siamo tutti in crisi ma a pagare siamo solo noi del Sud.
Un gesto per dire a tutta l’Italia e specialmente al Sud, che qui comandano loro e nessuno può dire niente. 
Come lo avrebbero chiamato i nostri nonni se fosse successo negli anni ’30?
Forse DITTATURA?
Chiediamo che la voce dei cittadini sia ascoltata perché lo Stato deve essere al servizio dei cittadini e non permetteremo più che avvenga il contrario. 

Taranto, 13.10.2014

Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo di Taranto”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...