C.S.: A chi interessa l’Università a Taranto?

sociosan-300x225Assenza di una sede ufficiale, carenza di docenti, corsi che non partono: ecco le caratteristiche del percorso di studi dei corsi di laurea delle professioni sanitarie presso l’Università di Taranto.
Una struttura bloccata nonostante l’anno accademico sia già cominciato e le famiglie degli studenti abbiano versato le quote previste per l’iscrizione ai corsi.
È dunque con amarezza che il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”constata anche in questo caso l’indifferenza e l’assenza di tutte le autorità e, purtroppo, della cittadinanza nel raccogliere quel grido di aiuto che è giunto dall’ateneo, nell’assemblea indetta pochi giorni fa da studenti e docenti, presso il Politecnico di Taranto a Paolo VI.
Un silenzio istituzionale che la dice lunga sulla visione politica, economica, sociale, culturale che distingue la classe dirigente della città, della provincia, della regione.
Un silenzio che rappresenta disinteresse, noncuranza, distacco della cosiddetta classe dirigente locale, a cui purtroppo siamo abituati, e che si trasforma ancora una volta in sudditanza nei confronti di quella monocultura industriale considerata con convinzione quale unica risorsa a cui sacrificare un intero territorio, impedendone una rinascita, opponendosi ad un sogno, soggiogandone una generazione.
Un’Università che ha difficoltà nella programmazione futura è un’Università a rischio chiusura e la città che chiude la porta alla cultura, allo studio, all’approfondimento, intende significare che non ha idea, non ha cuore, non ha coraggio.
La logica predominante e falsa della vocazione industriale tende a far rimanere un intero territorio prono ad un potere economico e politico arido e fossile, togliendo ossigeno vitale e spazio alle libere menti, a pensieri differenti, a opinioni in controtendenza e a cittadini consapevoli, optando quindi per una strategia cieca che ne consentirà una sopravvivenza sterile, una lenta agonia.
E allora gli aderenti al Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto” chiedono con forza:
A chi interessa l’Università a Taranto?
Chi ha a cuore questa città?
Chi crede in un futuro diverso?
Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto” che negli anni ha sempre lottato e denunciato i soprusi piccoli e grandi di questo territorio e che ha sempre dichiarato la sua idea di città a misura umana, il suo convincimento verso una riconquista territoriale che recuperi tradizioni e storie perse, il suo impegno verso una riconversione economica ed una riqualificazione urbana, il suo pensiero circa l’eliminazione delle fonti inquinanti, la sua idea di alternativa opposta a quel cosiddetto sviluppo che si basa unicamente sulla produzione industriale, domanda a tutti i cittadini se sia possibile tutto ciò senza Università quale luogo di studio ma anche punto centrale di pensiero, di educazione, di didattica, di progetto, di futuro.
Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto” come già fatto nel recente passato, continuerà ad occuparsi degli studenti jonici affinché sia riconosciuto loro il diritto di studio così come sancito dalla Costituzione, ma continuerà instancabilmente a preoccuparsi e ad impegnarsi affinché a Taranto, la città della Magna Grecia, la città dei Due Mari, sia riconosciuto e condiviso il futuro che le compete.

Taranto, 28.11.2014

Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...