Potenziamo i collegamenti e creiamo le giuste infrastrutture!

imagesIl Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”, tenuto conto di quanto previsto dal Piano Nazionale Aeroporti e dall’Atlante degli Aeroporti, delle valutazioni di Assoaeroporti sulla non sostenibilità economica degli aeroporti con meno di 1,5 milioni di passeggeri annui e recepite le raccomandazioni della Corte dei Conti Europea in materia di investimenti e sviluppo aero-infrastrutturali e analizzata la Convenzione n.40, ritiene prematuro, attualmente, avviare collegamenti passeggeri aventi per origine o destinazione l’aeroporto “Arlotta” di Grottaglie.
Infatti in prospettiva “per la posizione geografica strategica, in relazione all’area Mediterranea, e per le caratteristiche dimensionali e prestazionali della pista … l’aeroporto di Grottaglie presenta anche interessanti potenzialità per particolari tipologie di traffico passeggeri” e “… pertanto nel lungo periodo potrebbe svolgere il ruolo di riserva di capacità dei traffici aerei dell’Italia meridionale”, (Atlante degli Aeroporti) sebbene il ruolo attuale dell’aeroporto sia “Cargo”.
Lo sviluppo di un traffico passeggeri, dell’aeroporto Arlotta, sarebbe quindi possibile in caso di crescita della domanda verso la Puglia e Basilicata, onde evitare ulteriori espansioni, non ancora pianificate con consumo di territorio, degli aeroporti di Brindisi e Bari e solo nel caso si raggiunga con certezza un auspicabile aumento della domanda di mercatouna sostenibilità economica degli scali pugliesi gestiti a sistema (come definito dalla Convenzione nr. 40 propedeutica alla concessione degli aeroporti pugliesi), in modo da non compromettere l’esistenza delle infrastrutture aeroportuali già operanti nel traffico passeggeri. L’aumento della domanda dei passeggeri non può che essere conseguenziale all’aumento “dell’attrattività del territorio” tarantino che deve scrollarsi ed eliminare quell’immagine di “morte” che il comparto industriale ha creato.
Il Meet up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”, consapevole della vocazione prevalentemente turistica/agricola del proprio territorio e in stridente contrasto con quella esclusivamente industriale, cui per più di mezzo secolo è stata ingiustamente costretta e subordinata, intravede nel potenziamento e nella creazione di infrastrutture, prevalentemente ferroviarie, di collegamento con gli aeroporti di Bari e Brindisi, il metodo più conveniente e sicuramente prioritario, per offrire attualmente ai turisti, e cittadini in genere, un servizio efficiente che consenta di raggiungere agevolmente il capoluogo jonico in non più di 60 minuti.
Altresì, consapevole del potenziale cargo dell’aerostazione “Arlotta” di Grottaglie, ritiene opportuno rafforzarne i collegamenti con il vicino porto di Taranto sicuri che il potenziamento della preesistente linea ferroviaria Taranto – Brindisi, a cui congiungere la realizzazione di una bretella ferroviaria che la colleghi direttamente con l’aeroporto, sia la condizione essenziale per la realizzazione di quella piattaforma logistica integrata che valorizzi l’ubicazione strategica degli scali jonici.

Taranto, 08.02.2015

Il Meet up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...