C.S.: Una storia infinita, una città sfinita!

2015. Un altro anno sta scivolando via trascinando con se i soliti problemi: precarietà occupazionale, difficoltà economiche, inquinamento, crisi.
Tempo fa qualcuno fece proclami di ripresa e lanciò slogan entusiastici. Oggi quelle stesse persone dichiarano di aver trovato tante avversità e difficoltà, ma di averle affrontate con dignità.
Adesso Taranto è all’ultimo posto come attrattiva in Puglia secondo lo studio dell’Assirm.
Dov’è la dignità di questo ennesimo primato negativo? D i g n i t à !!!
PALAZZO-DI-CITTA1La vera Dignità sarebbe di ammettere di aver fallito e poi uscire di scena, per sempre. Dignità è sapersi mettere da parte. Dignità è dare spazio a chi ha idee, progetti, volontà ed entusiasmo senza pensare ai propri interessi.
Adesso, Signor Sindaco, ci venga a dare chiarimenti! Magari in un’assemblea pubblica in piazza per spiegare ai suoi concittadini, ovvero i suoi datori di lavoro (elettori e non), cosa ha fatto in questi anni e perché Taranto è scivolata all’ultimo posto.
Ci venga a spiegare perché le industrie ancora inquinano impunemente la città, perché sulla SS 106 l’aria è così mefitica e perché nell’Ilva si muore ancora; ci venga a spiegare perché l’acqua pubblica costa così tanto e a tantissimi cittadini viene negata, ci venga a spiegare perché le istituzioni latitano alle richieste dei cittadini e le istanze vengono ignorate, perché il Parco della Rimembranza è chiuso, perché lo stabilimento Marechiaro non è funzionante, perché i lavoratori della società Isolaverde rischiano il posto, perché a Taranto non c’è la roccolta differenziata, perché i lavoratori di Teleperformance non hanno avuto garanzie lavorative e il porto mercantile sta morendo;
ci spieghi perché non ci sono spazi pubblici attrezzati per le famiglie e quando avremo una pista ciclabile degna di questo nome, perché le auto ancora parcheggiano in seconda o terza fila, perché gli abusivi proliferano, perché i sottopassi nei pressi del ponte girevole vengono chiusi, perché le strade non sono sicure e hanno le voragini; perché non sono stati presi in considerazione i progetti di rilancio turistico della città, perché dobbiamo aspettare che i cittadini ripuliscano da soli le spiagge e i ben pochi spazi verdi, perché il trasporto pubblico è diventato un terno a lotto, perché i giovani fuggono da questa città, perché un commercio d’eccellenza è stato sostituito da un commercio da sottosviluppo, perché la città è bella solo sulle foto amatoriali, ma se vai in giro ti sembra di stare nel terzo mondo?
Ma la domanda che tutti vorremmo porre al signor Sindaco è: perché ancora non ha presentato le sue dimissioni?
Noi Amici di Beppe Grillo Taranto – Meet Up 192 siamo profondamente insoddisfatti del modo con cui è stata gestita questa città, delle aspettative illusorie e menzognere con cui ci si è presentati all’elettorato nel primo e nel secondo mandato e dell’assoluta incapacità di pianificare un futuro degno di una città moderna.
Il calendario ora prevede un 2016 e parte del 2017. Come saranno? Scriviamolo noi il finale di questa storia, noi
cittadini siamo gli unici in grado di volerlo e poterlo fare.

Taranto, 28.06.2015

Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo Taranto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...