A TARANTO È GUERRA AL VERDE

 

Ciò che sta accadendo a guerra-al-verde2Taranto riguardo al verde pubblico, probabilmente non ha eguali in nessun paese civile europeo. Evidentemente qui da noi, nella città più maltrattata d’Italia, tutto è possibile. Taranto maltratta non solo dallo Stato e dai decreti che non tutelano ambiente e salute ma dalla stessa amministrazione locale che l’ha portata al degrado. Taranto relegata al penultimo posto nella classifica dei centri urbani con il peggiore rapporto ‘verde pubblico/abitanti’, dove persino gli ulivi hanno lasciato posto al cemento della speculazione edilizia. Siamo stati per millenni habitat naturale di colture arboree di ogni specie, oggi l’esigua porzione di verde della città invece è messa a rischio dalle scellerate azioni di chi governa la città. Due interi lustri di disastri ormai irrecuperabili al verde della città. Sono svariate le denunce e le segnalazioni da parte di cittadini, associazioni e di noi attivisti del Meet Up “Amici di Beppe Grillo Taranto” su ‘mutilazioni’ ad alberi decennali, abbattimenti scriteriati e folli capitozzature. Tutto però ancora vergognosamente inascoltato. Questa volta lo scenario del macabro taglio di alberi è il già martoriato quartiere Tamburi, proprio l’area della città più inquinata dalla grande industria. Come potete vedere dalle foto che abbiamo raccolto e che vi proponiamo, è evidente l’abbattimento di cinque grossi Pini in via San Francesco d’Assisi. Secondo le testimonianze di alcuni cittadini del posto, il taglio degli enormi arbusti è stato effettuato in orari del tutto insoliti (6.30 del mattino) da persone che probabilmente – così ci riferiscono – non erano esperte.

guerra-al-verde

Non si ha, quindi, certezza su chi abbia svolto materialmente questi lavori. Ciò che balza agli occhi è che nella zona circostante, il Comune è intervenuto da pochissimo tempo per il rifacimento del manto stradale, come riporta il sito ufficiale del vicesindaco di Taranto, Lucio Lonoce, con le immagini degli interventi effettuati. In quelle immagini appare evidente che quegli stessi alberi non erano stati ancora abbattuti, e appare evidente la tinteggiatura nella parte inferiore del tronco con calce idrata, solitamente usata per proteggere rami e tronchi da insolazioni anomale e da insetti e formiche. Alla luce di questi fatti, noi attivisti del Meet Up Amici di Beppe Grillo Taranto, chiediamo con forza immediate spiegazioni al vicesindaco con delega ai lavori pubblici Lo Noce. Vogliamo sapere se gli ordini per tale maldestro scempio siano arrivati proprio dalle istituzioni o se invece possa trattarsi di una vera e propria azione delinquenziale. Chiediamo che si faccia luce sui responsabili, perché purtroppo a Taranto è guerra aperta al verde.

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...