Invito partecipazione “Giornata della Terra”, domenica 19 Aprile 2015 a Taranto presso Parco Archeologico delle Mura Greche‏

Igiornata terra Tarantol MoVimento 5 Stelle ed il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto” invitano la cittadinanza, le scuole, i comitati, le associazioni a partecipare alla celebrazione della “Giornata della Terra”che si terrà domenica 19 Aprile 2015 dalle ore 10.00 alle 14:00 presso il Parco Archeologico delle Mura Greche sito a Taranto in via Venezia. La “Giornata della Terra” è un’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità della conservazione e del rispetto delle risorse naturali del pianeta, favorendone la salvaguardia e la tutela.
Saranno piantumati alberi e piante affinché si rappresenti che, anche in una città come Taranto, simbolo di degrado ambientale, sfruttamento ed inquinamento, è possibile ripartire, ricominciare, rinascere, crescere.
Una giornata di festa allora da condividere e da dedicare alla Terra, a Taranto, al Nostro futuro. Perché non è la Terra che ha bisogno dell’Uomo, bensì l’uomo che necessita della terra!

Taranto, 17 Aprile 2015

Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”

C.S.: La “Giornata della Terra” il 19 Aprile a Taranto con i portavoce del M5S!

giornata terra TarantoLa “Giornata della Terra” (Earth Day) è il giorno in cui nel mondo intero si celebra l’ambiente e la salvaguardia del pianeta.
Nel 1970 vi fu una manifestazione a cui aderirono 20 milioni di cittadini statunitensi che risposero all’appello del senatore Nelson “Tutte le persone, a prescindere dall’etnia, dal sesso, dal proprio reddito o provenienza geografica, hanno il diritto ad un ambiente sano, equilibrato e sostenibile” a causa del disastro ambientale dovuto all’enorme fuoriuscita di petrolio che vi era stata presso la baia di Santa Monica in California.
Da allora più di quarant’anni sono trascorsi e i 20 milioni di partecipanti del 1970 hanno superato il miliardo, le nazioni aderenti sono circa 200 e sono decine di migliaia i gruppi, comitati, movimenti e associazioni coinvolti nel mondo nell’organizzazione dell’evento.
In Puglia, la città voluta e scelta dal MoVimento 5 Stelle per celebrare la “Giornata della Terra”, domenica 19 Aprile, è Taranto simbolo, nella regione, del degrado ambientale, dell’inquinamento, della grande industralizzazione spietata e fossile ma anche emblema di bellezze naturali, paesaggi incomparabili e poi storia, tradizioni cultura e vocazioni agricole, ittiche, enogastronomiche, turistiche.
La “Giornata della Terra” da iniziativa di protesta si è trasformato nel tempo in un momento di aggregazione all’interno di un avvenimento educativo ed informativo in cui si valutano le problematiche del pianeta quali l’inquinamento del suolo, acqua e aria, la desertificazione, l’impoverimento degli ecosistemi, la scomparsa di specie di piante e di animali, l’esaurimento delle risorse. Un’occasione per rammentare che la terra è un pianeta finito che non può essere sfruttato all’infinito.
La piantumazione di alberi e piantine in questa giornata rappresenta perciò la rinascita ambientale a cui, bisogna puntare cominciando dalla tutela della salute, dall’eliminazione delle fonti inquinanti, in modo da tutelare l’uomo arrivando ad un nuovo concetto di economia che, mettendo in discussione i nostri stili di vita, ci faccia comprendere che ogni nostro gesto quotidiano è correlato agli equilibri dell’intero pianeta, dal rispetto degli habitat naturali, attraverso l’utilizzazione di tecnologie evolute che riducono il consumo delle materie prime e di energia, garantendo il medesimo rendimento, dall’uso delle energie alternative a discapito di quelle fossili ma principalmente da una presa di coscienza dell’essere parte attiva di questo ecosistema.
I portavoce del MoVimento 5 Stelle, D’Amato, De Lorenzis, Donno, Lezzi, Petraroli, e la candidata Presidente alla Regione Antonella Laricchia insieme ai candidati della circoscrizione di Taranto, nell’invitare l’intera cittadinanza, le scolaresche, i comitati e le associazioni a partecipare alla celebrazione della “Giornata della Terra”, saranno a Taranto domenica 19 Aprile presso il Parco Archeologico delle Mura Greche alle ore 10.00, perché convinti che dal capoluogo jonico e dalla Puglia si possa ripartire, per dimostrare che anni di devastazione ambientale non hanno sterminato la bellezza, non hanno eliminato la linfa vitale, non hanno distrutto il futuro.
E allora che si rispetti la natura e l’intero pianeta ogni giorno, perché non è la Terra che ha bisogno dell’uomo, bensì l’uomo che necessita della Terra!

Taranto, 16 Aprile 2015

Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”

LA “GIORNATA DELLA TERRA” A TARANTO!

MU192 - giornata della terraIl Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto” invita la cittadinanza, le scuole, i comitati, le associazioni a partecipare alla celebrazione della “Giornata della Terra” che si terrà domenica 19 Aprile 2015 dalle ore 10.00 alle 14:00 presso il Parco Archeologico delle Mura Greche sito a Taranto in via Venezia.
La “Giornata della Terra” è un’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità della conservazione e del rispetto delle risorse naturali del pianeta, favorendone la salvaguardia e la tutela.
Saranno piantumati alberi e piante affinché si rappresenti che, anche in una città come Taranto, simbolo di degrado ambientale, sfruttamento ed inquinamento, è possibile ripartire, ricominciare, rinascere, crescere.
Una giornata di festa allora da condividere e da dedicare alla Terra, a Taranto, al Nostro futuro.
Perché non è la Terra che ha bisogno dell’Uomo, bensì l’uomo che necessita della terra!
Taranto, 14 Aprile 2015

Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”

C.S.: Che la “Giornata della Terra” si celebri a Taranto!

imagesAnche questo anno il 22 Aprile si celebra in tutto il mondo la Giornata della Terra (Earth Day) con la quale s’intende sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità della conservazione delle risorse naturali del Terra, favorendo quindi la tutela e la salvaguardia del pianeta.
Una giornata in cui si svolgono azioni, anche simboliche, atte ad educare ed informare affinché aumenti la consapevolezza ambientale di noi tutti.
Gli “Amici di Beppe Grillo” hanno presentato il 27 Marzo scorso un’istanza all’Amministrazione Comunale di Taranto nella quale si è proposto di realizzare, Domenica 19 Aprile, la celebrazione della “Giornata della Terra” a Taranto, quale città simbolo del degrado ambientale e dello sfruttamento del territorio, con la collaborazione di scuole, associazioni, comitati ma soprattutto dei cittadini.
Dunque alberi e piantine da piantare emblematicamente, dibattiti, presentazioni, confronti per formare ed informare i cittadini, ma principalmente un’atmosfera di festa che dovrà coinvolgere la cittadinanza.
Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto” ha richiesto in particolare di poter usufruire del terreno incustodito sito su via S.S. Angeli Custodi (di fronte all’omonima chiesa) nel quartiere Tamburi, se ritenuto funzionale allo scopo e non precluso da presenza di contaminanti.
In alternativa al terreno suggerito è stato richiesto d’identificare un terreno idoneo tra gli immobili del Comune per concederne l’uso e caldeggiare un momento di aggregazione e formazione della cittadinanza.
Gli “Amici di Beppe Grillo – Taranto” chiedono all’amministrazione, quindi, una risposta rapida al fine di favorire l’organizzazione del suddetto evento, rammentando che piccoli gesti simbolici sono a volte più efficaci di tante azioni eclatanti.
earth-day-2014-italia-22-aprile-eventi-2-640x303Si affermi allora che la Terra non è matrigna con i suoi abitanti e che un territorio, sebbene inquinato, può sempre risorgere, perché non è la Terra che ha bisogno dell’uomo bensì l’uomo che necessita della Terra.

Taranto, 08.04.2015

Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”

C.S.: Gli “Amici di Beppe Grillo – Taranto”, la “Non Sede” e i cittadini.

20150131_194130Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto” ha aperto da circa un paio di mesi, in Via Regina Elena 112, la “Non Sede”, un luogo d’incontro tra cittadini e aderenti al Meet Up in cui discutere, trattare, confrontarsi e recepire, tematiche locali e non, riguardanti direttamente la vita dei cittadini. L’inaugurazione “de facto” c’è stata il 31 Gennaio scorso quando abbiamo realizzato l’evento sulla rivisitazione storica dell’Unità d’Italia e le similitudini con l’Unione Europea, che per ragioni meteorologiche fu spostato da Piazza Immacolata a Taranto presso la “Non Sede” che in quei giorni si stava approntando.
E migliore inaugurazione non poteva esserci poiché, tra i relatori vi furono, insieme ad altri attivisti dei meetup della provincia e della regione, Antonella Laricchia, appena scelta dagli iscritti del MoVimento 5 Stelle tramite votazione online,quale candidata Presidente alla Regione Puglia del M5S, insieme al Dott. Carlo Pizzoni, attivista degli “Amici di Beppe Grillo – Taranto”, anch’egli scelto online in qualità di candidato consigliere della Regione Puglia per il MoVimento. Da quella sera nella “Non Sede” sono entrati moltissimi cittadini che ci hanno reso partecipi di difficoltà e disagi in cui versa la città, con la volontà di trovare possibili soluzioni o solo per sapere la nostra opinione, o semplicemente per essere ascoltati.
Dunque insieme a costoro, animati dalle loro storie d’indignazione, protesta, dissenso, rabbia, abbiamo condiviso istanze, eventi, comunicati, ma anche raccolto idee, progetti, suggerimenti. La cittadinanza quando stimolata e supportata diventa attiva e non intende più restare a guardare, ed è questo che sta succedendo presso la “Non Sede”.
Anche il neurochirurgo Carlo Pizzoni, ogni sera, quando finisce il turno in ospedale, raggiunge la “Non Sede” e con i presenti condivide le azioni, i suggerimenti, gli interventi.
20150131_211521Curiosi, volitivi, scettici, tifosi, arrabbiati, sono le tante anime che lo appoggiano in questo percorso elettorale e che incoraggiano noi attivisti del Meet Up192 a perseverare, convinti dalla nostra concezione della politica, dal nostro essere sempre e solo cittadini, dalla nostra onestà intellettuale. E quindi è normale che proposte, indicazioni, consigli per la Regione o per la città, provenienti da esperienze diverse, ci vengano “consegnati” per poter essere valorizzati e concretizzati. Ogni Martedì, giorno del meetup programmatico, si stabiliscono insieme ai cittadini presenti le priorità della settimana su cui tutti esprimono i pareri personali, le proprie convinzioni o perplessità. Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto” sta facendo da sempre pratica di trasparenza,
partecipazione ed onestà e, a tal fine, invitiamo cittadini, simpatizzanti o non ad incontrarci, discutere e dare corpo a proposte, idee ed iniziative.
Stanze chiuse, segreterie di partito, organizzazioni strutturali non ci appartengono, per filosofia di vita e scelta di metodo, non fanno parte del nostro background culturale e il “metterci la faccia”, “l’uno vale uno”, il non avere dirigenti ma portavoce, la coerenza politica lo dimostrano e lo rammentano, e non sarà certamente un’insegna imbrattata o commenti provocatori che ci faranno cambiare idea.
La porta della “Non Sede” è aperta a tutti, perché gli “Amici di Beppe Grillo – Taranto”, praticano la politica come apertura, ascolto, trasparenza, condivisione, consapevolezza.
Il rapporto leale, continuo e sano con la cittadinanza può solo migliorare e allargare gli orizzonti politici ed è per questo che il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto” auspica una partecipazione sempre maggiore affinché insieme alla cittadinanza si riescano a mettere le basi per quel cambiamento politico, culturale, sociale, a cui tutti puntiamo e di cui Taranto e la Puglia hanno estrema necessità.
E questo modo di pensare è in sintonia con illustri personaggi che tempo fa dicevano: “Libertà non è star sopra un albero … libertà è partecipazione” (G. Gaber)

Taranto, 07.04.2015

Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”

C.S.: Chi si preoccupa delle scuole?

formazione-sicurezza-scuola-300x300Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto” il 27 Marzo scorso ha presentato al Sindaco di Taranto un’istanza affinché l’amministrazione comunale partecipi, con le modalità stabilite, all’avviso pubblico “Piano regionale triennale di edilizia scolastica 2015/2017″.
L’avviso, adottato dalla Regione Puglia con Atto Dirigenziale nr. 6 in data 20.03.2015, è rivolto alle amministrazioni comunali e provinciali o forme subentranti, per favorire “interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento antisismico, efficientamento energetico di immobili di proprietà pubblica adibiti all’istruzione scolastica e all’alta formazione artistica, musicale e coreutica e di immobili adibiti ad alloggi e residenze per studenti universitari, di proprietà degli enti locali, nonché la costruzione di nuovi edifici scolastici pubblici e la realizzazione di palestre nelle scuole o di interventi volti al miglioramento delle palestre scolastiche esistenti”, accedendo a mutui trentennali, con la Banca Europea per gli Investimenti, la Cassa Deposito e Prestiti e la Banca di sviluppo del Consiglio d’Europa (o altri intermediari finanziari), con oneri di ammortamento a totale carico dello Stato, come stabilito dall’Articolo 10 del Decreto Legge 104/2013.
Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”, consapevole che la partecipazione al suddetto bando permetterebbe l’accesso alla selezione per la realizzazione GRATUITA di progetti di miglioramento e/o ristrutturazione di edifici scolastici della città, non intende assolutamente che l’Amministrazione Comunale perda questa possibilità per la città ed in particolare per la scuola. Le istanze per la partecipazione al bando devono essere inoltrate dagli enti locali unicamente in via telematica attraverso la procedura online “Avviso piano triennale di edilizia scolastica 2015/2017” all’indirizzo http://www.sistema.puglia.it a partire dalle 14:00 del 26/03/2015 sino alle ore 14:00 del 10/04/2015.
Tempi quindi molto stretti (anche per la risposta scritta all’istanza dovuta dal Comune ai cittadini, come previsto dall’articolo 50.2 dello Statuto Comunale).
Con la sopracitata istanza il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto” vuole perciò spronare l’Amministrazione affinché si utilizzi il tempo a favore unicamente della cittadinanza e che non vi siano disattenzioni, disguidi, equivoci, incomprensioni, sviste, dimenticanze, che possano inficiarne l’operato.
Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto” continuerà nella sua opera di approfondimento, informazione e divulgazione, sempre e solo per la città, per i cittadini, per il territorio perché convinti che solo con l’azione e con l’esempio si potrà formare quella cittadinanza non più delegante ma partecipativa, attiva e consapevole, essenza della democrazia.

Taranto, 30.03.2015

Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo – Taranto”

http://www.sistema.puglia.it/portal/pls/portal/SISPUGLIA.RPT_DETTAGLIO_ATTO_CIFRA.show?p_arg_names=id&p_arg_values=82666&p_arg_names=_PAGINATE&p_arg_values=NO

C.S.: Rischio pedoni uno, amministrazione zero

sottopassaggio ponte girevole - degradoIl Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo Taranto”, sempre attento alle piccole grandi cose che fanno parte della quotidianità urbana e le cui anomalie ci vengono ben rappresentate da cittadini  volenterosi e stanchi dell’ignavia delle istituzioni locali, segnala la scarsa sicurezza per i pedoni in corrispondenza dei sottopassi nei pressi del Ponte Girevole.
Con ben quattro ingressi dal Borgo e tre dal Borgo Antico, i sottopassi hanno una funzione  primaria di prevenzione e tutela dei numerosi pedoni che attraversano le strade in quel punto e  dal traffico fin troppo intenso. 
Ogni giorno i cittadini che attraversano il ponte girevole “San Francesco di Paola”sono tanti: chi va al lavoro oppure a scuola, chi fa jogging, i turisti in gita, ma anche anziani, donne incinte, mamme con carrozzini, genitori con i figli. 
Tuttavia sono tutti costretti ad attraversare la strada senza sicurezza poiché i suddetti sottopassi, predisposti  appunto per facilitare il passaggio dei pedoni, sono  chiusi da anni. 
Una visita a quelle strutture ci ha portato subito ad inserire quei sottopassi tra i punti significativamente degradati e abbandonati della città. 
Sono luoghi sporchi dove la spazzatura, che vola dalla strada o viene buttata da “distratti” cittadini, si accumula, ma, non essendo “luoghi in vista” non sono frequentati neanche dagli operatori ecologici e che, forse, non hanno nemmeno la possibilità di accedervi. 
L’essere “sottopassaggio” non accessibile li ha relegati inoltre ad orinatoi pubblici e a ritrovi per tossico­dipendenti. 
La trasformazione dei sottopassi in discarica, orinatoio, ritrovo per tossici, non basta però a far intervenire l’amministrazione di questa città affinchè finalmente se ne occupi. 
Sarebbe certamente un esempio di decoro urbano avere dei sottopassi puliti, funzionanti, illuminati e senza barriere architettoniche,  così come in altre città nel  mondo  
Auspichiamo che le richieste dei cittadini attraverso le nostre istanze siano condivise anche dalle autorità preposte e, al contempo, ci piacerebbe sapere in che misura il ricavato della TASI, mestamente versato alle casse comunali dai residenti tarantini, sia investito in servizi a favore della città e dei cittadini. 
Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo Taranto” continuerà a vigilare e ad ascoltare la cittadinanza prestando particolare attenzione a quegli aspetti che ha sempre sostenuto quali il   decoro urbano, la sostenibilità, l’ambiente, la legalità. 
Noi cittadini forse saremo idealisti, ma voi amministratori, nel disinteressarvi di questa città, siete sicuramente inadatti a questo ruolo. 
Taranto, 26.03.2015 

Il Meet Up 192 “Amici di Beppe Grillo ­ Taranto” 

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 33 follower