Ancora un’ordinanza per abbattere capi a rischio contaminazione: ORA BASTA!

Messaggio pervenutomi dal gruppo Solidarietà per gli allevatori di Taranto su facebook:
“La “giustizia” a senso unico continua il suo corso lontano dai riflettori, le vittime aumentano mentre i carnefici dell’industria e della politica vanno in vacanza…
Senza bonifiche continueranno ad infierire sull’ultimo anello della catena, quando avranno finito con le pecore a quattro zampe…concluderanno con l’abbattimento di quelle con due…”

http://telenorba.it/home/news_det.php?nid=11357

TORNA L’ALLARME DIOSSINA.
LA ASL DI TARANTO HA EMANATO L’ORDINANZA DI ABBATTIMENTO DI 400 ANIMALI PERCHE A RISCHIO CONTAMINAZIONE.
LE ANALISI EFFETTUATE DALL’ARPA E DAI VETERINARI DELLA ASL NEGLI ALLEVAMENTI CHE CIRCONDANO LO STABILIMENTO SIDERURGICO HANNO FORNITO RISULTATI DEFINITI PREOCCUPANTI.
DOPO I 1200 ANIMALI ABBATTUTI LO SCORSO DICEMBRE A TARANTO NELLA MASSERIA DELLA FAMIGLIA FORNARO, I CONTROLLI SUI CAPI DI BESTIAME SONO STATI AMPLIATI IN UN RAGGIO D’AZIONE DI 15 CHILOMETRI DALL’AREA INDUSTRIALE.
ANCHE SE TARANTO RESTA SEMPRE LA REALTÀ PIÙ DRAMMATICA LE INDAGINI VERRANNO APPROFONDITE ANCHE NEI DINTORNI DI MAGLIE, NEL LECCESE.

10/08/09 17:07:19

Sarebbe ora di svegliarsi….Per quanto ancora si continuerà a pensare che le pecore sono contaminate e gli umani no? E per quanto ancora crederemo che ad essere abbattute sono solo quelle poverette? L’inerzia delle istituzioni sta consentendo una politica industriale che ci sta abbattendo tutti, lentamente, ma inesorabilmente. Sta a noi riprenderci la nostra città e il nostro futuro.

Annunci

Informazioni su letaizia

Sono una persona concreta e decisa. Mi piace la scienze. Ho iniziato per piacere personale a creare oggetti fatti a mano e ora è una delle mie passioni e chissà che non posso diventare qualcosa di più. Sono creativa e desiderosa di fare, molto sensibile e generosa(a volte troppo) Faccio tutto con entusiasmo. Adoro viaggiare e il mare. Mi piace la musica, un po' tutta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...